RADIO MEDUA
Nasce nel lontano dicembre  1976 per volontà di un gruppo di giovani del tempo capeggiati da Nino Romeo, sotto la guida del compianto Don Antonino Gioffrè, uomo di chiesa e di cultura.

In poco tempo, grazie al suo palinsesto ricco di  programmi variegati, riesce ad allargare la sua fascia di ascolto tanto da  diventare una delle radio private più ascoltate nel comprensorio della Costa Viola con un bacino di utenza ragguardevole.

Piano piano le sue frequenze raggiungono la vicina Sicilia, la piana di Gioia Tauro, Capo Vaticano e la vasta area lametina, con un numero di ascoltatori  sempre più elevato che giornalmente interagisce, tramite telefono, con lo staff, molto preparato tecnicamente e cordiale nei contatti con il pubblico.

Per parecchi anni è  stata il punto di riferimento per giovani e meno giovani: i suoi vari programmi musicali, culturali, religiosi e di intrattenimento riuscivano a soddisfare i gusti degli ascoltatori.

Radio Medua era diventata in poco tempo la radio amica, attraverso le sue frequente si poteva ascoltare
la S.Messa la domenica e giorni festivi attraverso le dirette effettuate dalle diverse chiese di Bagnara; gli ascoltatori  gradivano molto la trasmissione “Colloqui  col Padre”  un programma settimanale serale, a cura di Don Antonino Gioffrè  che nel corso della trasmissione rispondeva alle loro domande  suggerendo molto spesso  consigli e raccomandazioni  per la soluzione  dei loro tanti problemi riguardanti la  famiglia o la loro singola persona.

E poi i programmi musicali con le dediche del primo pomeriggio; i quiz giornalieri con ricchi premi; le trasmissioni con ospiti in studio riguardanti la salvaguardia del territorio, gli usi e i costumi della nostra antica tradizione, le feste, le congreghe, gli eventi socio-culturali, la politica locale,ecc. ecc.
Insomma Radio Medua era la radio di tutti, amata ed apprezzata per la sua serietà nell’offrire spunti di riflessione e argomenti di discussione con garbo e gentilezza.

Dopo un lungo periodo di silenzio Radio Medua è  ritornata a far sentire la sua voce per volontà dei fratelli Romeo e di tanti altri giovani e meno giovani, utilizzando strumenti ed attrezzature tecnologiche  di ultima generazione, sicuri  che una delle Emittenti private  storiche della Bagnara di ieri, possa essere ancora oggi,  punto di riferimento  e fonte di informazione libera, per una maggiore crescita culturale, politica, sociale, civile e democratica delle nostre realtà locali.

Questi gli obiettivi che Radio Medua si propone con il suo ritorno…
Essere punto di riferimento dell’intera collettività…. per il bene comune.

 

 

 

Storia A.C. Bagnarese
EtnoSong Festival
RADIO MEDUA TI MANDA IN VACANZA